Chi sono

Alice Bottoni

Ciao, mi chiamo Alice.

Nata comasca, cresciuta torinese-pavese-romana e con la Scozia nel cuore, sono una migrante attraverso il tempo e lo spazio, in continua fase di evoluzione.

La mia dieta quotidiana? Libri, podcast e cose nuove da imparare. Sono curiosa per natura e appassionata di contest – la creatività sta nei vincoli -, scrittura, libri e comunicazione digitale. 

Per sopravvivere – e sguazzare – nel caos dei media, ho studiato comunicazione e marketing sin dal liceo. E non ho più smesso.

 

Ho creato il blog inMediaMess come spazio per condividere. Condividere ciò che imparo ogni giorno sugli strumenti che abbiamo per non perderci nel caos dei media – e della vita -.

Podcast, articoli, libri, progetti, siti web, applicazioni e tutti gli attrezzi del mestiere di cittadino del XXI secolo. Perché si sa, anche questo è un mestiere difficile.

 

In ogni momento e luogo siamo costantemente stimolati da nuovi input; informazioni, video, immagini, parole, suoni, colori invadono i nostri sensi. Tutti, chi più chi meno, si contendono la nostra attenzione, che troppo spesso concediamo senza pensarci, per un automatismo innestato dall’abitudine, per rassegnazione oppure perché non ci rendiamo conto di quanto sia preziosa.

Come possiamo capire a chi dobbiamo dare ascolto? Come distinguere le informazioni di valore? Quali mezzi abbiamo a disposizione per fare una selezione dei contenuti?

inMediaMess vuole essere questo: un luogo dove raccogliere gli strumenti utili per affrontare con consapevolezza il media-caos, mettere ordine e dare il giusto valore ai contenuti e risvegliare il proprio spirito critico. Facile, no?

 

Cari mediamessini, grazie a tutti voi – sia che siate arrivati qui per caso, sia che abbiate letto, commentato o condiviso contenuti e pensieri – il blog inMediaMess può diventare, nel suo piccolo, un luogo di discussione da cui partire per orientarsi insieme nel media-caos.